L’icona di Nostra Signora aiuto dei cristiani perseguitati

Città Cristiana ha fatto dono al card. Simoni di una stampa raffigurante l’icona di Nostra Signora aiuto dei cristiani perseguitati. Una seconda copia è stata realizzata e benedetta in tale occasione affinché sia esposta alla venerazione presso la cappella della nostra associazione.

a4e7f31e-4a9b-4cbe-a45f-c5787e530105

Abbiamo scelto questa immagine perché rappresenta in maniera chiara il desiderio di affidare a Maria Santissima tutte le comunità cristiane perseguitate nel mondo. L’obiettivo di Città Cristiana è portare aiuto materiale ma anche quello di costruire un ponte spirituale di preghiera. Avere quotidianamente questa icona sotto gli occhi aiuterà tutti a non dimenticare questi nostri fratelli nella fede quotidianamente oppressi.

L’icona originale è stata realizzata dai cavalieri del S. Sepolcro di Gerusalemme per tutte le luogotenenze dell’Ordine nel mondo. Su internet non si trovano molte notizie in merito, se non che una di queste icone è stata benedetta recentemente da Papa Francesco nel corso dell’udienza concessa all’Ordine. E’ inoltre reperibile un discorso dell’Arcivescovo dei Greco-Melkiti di Aleppo in cui viene citata questa icona portata in peregrinazione dai “cavalieri di Colombo”:

“Questa icona di Nostra Signora Ausiliatrice dei cristiani perseguitati, tocca il mio cuore e il cuore del mio popolo in Medio Oriente che ha sofferto così tanto semplicemente per aver professato il nome di Gesù.

So che la Madonna benedirà tutti coloro che partecipano al pellegrinaggio con questa icona, poiché centinaia di copie, ognuna con la Benedizione Apostolica di Papa Francesco, sono amorevolmente trasportate dai Cavalieri di Colombo da consiglio a consiglio, e da parrocchia a parrocchia in tutta l’America e tutti i nostri paesi.

Voi, miei ​​fratelli Cavalieri, avete ascoltato le suppliche della mia gente e di tutti quelli che sono perseguitati per la loro fede in Medio Oriente. Voi, miei fratelli Cavalieri avete risposto con grande carità attraverso il Fondo per i Rifugiati Cristiani, fornendo milioni di dollari per aiutare i vostri fratelli e le vostre sorelle che sono stati cacciati dalle loro case e a cui hanno negato i bisogni fondamentali della vita. Avete portato cibo agli affamati, da bere agli assetati e vestito coloro che erano nudi, avete ospitato i senzatetto, insegnato ai bambini e avete sorriso ai volti di tante persone le quali pensavano che non avrebbero mai avuto un motivo per sorridere di nuovo. Grazie!

Ora, mentre questo diciottesimo programma di preghiera dei Cavalieri di Colombo inizia per volere del nostro degno Cavaliere Supremo, ci sarà la preghiera per il mio popolo, la preghiera per tutti gli eroici testimoni della nostra fede in tutto il mondo. Preghiera che si solleverà come incenso santo sul trono di Dio, che guarda con compassione alla sofferenza del suo popolo.

Guardo questa icona di Nostra Signora Ausiliatrice dei cristiani perseguitati e vedo un titolo per Maria che è tragicamente necessario per i nostri tempi. Vedo martiri cristiani uniti sotto il manto di Maria, con Gesù che li benedice e noi. Vedo le croci di diverse tradizioni cristiane che ci uniscono in preghiera, da est e ovest; Nord e Sud; vescovi, sacerdoti, laici, religiosi e religiose, tutti uniti ai piedi della croce, con Maria come nostra Madre.”

Mons. Jean-Clement Jeanbart

Arcivescovo dei Greco-Melkiti di Aleppo

photo-1-6

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...