«Asia Bibi è ancora in Pakistan. Diffondere notizie false non la aiuta»

Fonti locali confermano a tempi.it che «Asia Bibi vuole andare in Canada dalle figlie, ma non è semplice. Nessuno però le sta impedendo di abbandonare il paese»

 

asia-bibi-liberata

 

Fonte: Tempi.it

 

Dov’è Asia Bibi? La donna cattolica è stata definitivamente assolta dalle accuse di blasfemia il 30 ottobre 2018 con una sentenza storica. Il 29 gennaio scorso la Corte Suprema ha rigettato il ricorso di Qari Muhammad Salaam contro la sentenza, sancendo definitivamente che la cristiana perseguitata da dieci anni può lasciare il paese. Eppure le voci si rincorrono su dove si trovi attualmente.

«ASIA BIBI È ANCORA IN PAKISTAN»

L’1 febbraio Saiful Malook, avvocato di Asia Bibi, ha dichiarato alla Frankfurter Allgemeine che la donna era già arrivata in Canada. Ma la notizia è stata successivamente smentita. Anche Joseph Francis, direttore della ong Claas, ha dichiarato che è già arrivata in Canada ed è attualmente ospite del primo ministro Justin Trudeau. L’Associated Press ha scritto sabato, citando un amico della donna, Aman Ullah, «che Asia Bibi è stata trasferita a Karachi ed è rinchiusa in una stanza con il marito. La porta della stanza viene aperta solo per passare i pasti e non le hanno detto quando potrà lasciare il paese e non le dicono neanche perché non può ancora lasciarlo». Secondo il Guardian, le autorità del paese le starebbero «impedendo» di abbandonare il Pakistan.

«Asia Bibi si trova ancora in Pakistan e nessuno sa dove si trova», spiegano a tempi.it fonti locali coinvolte nelle operazioni, che preferiscono restare anonime per ragioni di sicurezza. «Vuole raggiungere le sue figlie in Canada, ma non è semplice». Non è vero, continuano le fonti, «che le autorità del Pakistan le stanno impedendo di lasciare il paese. Devono però coordinarsi con il paese estero che la ospiterà e non è semplice. Il governo vuole proteggerla, ma finché sarà in Pakistan Asia Bibi non sarà mai al sicuro. Diffondere notizie non accurate non fa però che rendere il processo più difficile: si sta aspettando il momento più opportuno per farla partire».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...