Inaugurata la cattedrale in onore dei 21 martiri copti

Libia. Il 15 febbraio 2015 ventuno egiziani di fede copta emigrati per lavoro in Libia sono stati decapitati a Sirte da miliziani dell’Isis, lo Stato Islamico. Il video dell’esecuzione, intitolato “Messaggio firmato col sangue, destinato alla nazione della Croce”, li mostra vestiti con tute arancione, inginocchiati uno accanto all’altro su una spiaggia, ciascuno con alle spalle un uomo mascherato … Continue reading Inaugurata la cattedrale in onore dei 21 martiri copti

Uno sguardo al Sud America: il paese latinoamericano più pericoloso per i sacerdoti

Messico. Due giovani sacerdoti, don Ivan Jaimes e don Germain Muniz Garcia, sono stati uccisi il 5 febbraio nello Stato di Guerrero. Ritornavano insieme ad altre quattro persone da un paesino, Juliantla, dove avevano partecipato alla festa della Vergine della Candelora, quando la macchina su cui viaggiavano è stata costretta a fermarsi perché un automezzo bloccava la … Continue reading Uno sguardo al Sud America: il paese latinoamericano più pericoloso per i sacerdoti

PAKISTAN – Ennesima vittima cristiana tra i lavoratori delle fogne

Karachi - Shehzad Mansha Masih era un ragazzo cristiano residente del quartiere di Korangi a Karachi. Come tanti cristiani pakistani, era addetto alla pulizia della rete fognaria. Mentre era impiegato per la ripulitura della linea fognaria principale, senza alcuna attrezzatura specifica o altra misura di sicurezza, durante la pulizia di un pozzetto, una fuoriuscita di … Continue reading PAKISTAN – Ennesima vittima cristiana tra i lavoratori delle fogne

«Il numero dei cristiani nella Striscia di Gaza è diminuito in modo precipitoso»

Il numero dei cattolici che vive nella Striscia di Gaza continua a diminuire. L’allarme è stato lanciato dal vescovo Oscar Cantu di Las Cruces, New Mexico, che insieme ad altri vescovi americani ed europei ha celebrato il 14 gennaio una messa nella parrocchia della Sacra Famiglia, a Gaza, in occasione dell’incontro annuale del Coordinamento Terra … Continue reading «Il numero dei cristiani nella Striscia di Gaza è diminuito in modo precipitoso»

Egitto. Sei cristiano? «Sì». Gli sparano

Tre uomini armati di fucili automatici hanno raggiunto alle spalle Bassem Shehata Haraz per strada gridando: «Ehi tu, mani in alto e fermati dove sei». Il cristiano copto di 27 anni, residente nella città egiziana di Al-Arish (Sinai del Nord), si è bloccato alzando le braccia e scoprendo così una piccola croce tatuata sul polso. … Continue reading Egitto. Sei cristiano? «Sì». Gli sparano

L’allarme del cardinale Vinko Puljić: i cattolici “stanno fuggendo dalla Bosnia-Erzegovina” a causa delle discriminazioni

Secondo il cardinale del paese, Sua Eminenza monsignor Vinko Puljić, arcivescovo di Vrhbosna, fino a 10 mila cattolici lasciano la Bosnia-Erzegovina ogni anno a causa della discriminazione di stato contro questa minoranza religiosa.  L’allarmante denuncia di questo esodo di fedeli cattolici è arrivata tramite un’intervista concessa all’organizzazione Aiuto alla Chiesa che soffre. Il cardinale ha … Continue reading L’allarme del cardinale Vinko Puljić: i cattolici “stanno fuggendo dalla Bosnia-Erzegovina” a causa delle discriminazioni

Cristiani: 215 milioni perseguitati per fede

(ANSA) - ROMA, 10 GEN - "Cresce la persecuzione anti-cristiana nel mondo in termini assoluti, oggi sono oltre 215 milioni i cristiani perseguitati". È il dato che l'associazione internazionale 'Porte aperte' evidenzia nel rapporto annuale, il World Watch List 2018 (dati del periodo tra il 1° novembre 2016 e il 31 ottobre 2017).  È la … Continue reading Cristiani: 215 milioni perseguitati per fede

Egitto, chiese nel mirino. E noi in Italia?

Puntuale, con l’approssimarsi del Natale Ortodosso (7 gennaio) è arrivato in Egitto l’ennesimo attentato in una chiesa, l’ennesimo attentato contro i cristiani. È successo ieri mattina nella chiesa di Mar Mena a Helwan, a sud del Cairo: un uomo (altre versioni dicono due) ha sparato uccidendo sette persone, tra cui una guardia islamica. Poco prima … Continue reading Egitto, chiese nel mirino. E noi in Italia?